Napoli-Liverpool: cosa dicono i numeri

Napoli-Liverpool: cosa dicono i numeri

18/09/2019 Off Di StatsCalcio

Il Napoli ha aperto la sua Champions League con una convincente vittoria contro il Liverpool, maturata nel finale ma costruita nel corso della gara, con una prestazione di livello assoluto.

La squadra di Ancelotti ha giocato con coraggio, mettendo in campo tutto il suo potenziale offensivo ma senza per questo esporsi alle ripartenze e alle accelerazioni del Liverpool: una partita in tutto e per tutto “europea”.

Andiamo a leggere i numeri e le statistiche più importanti di questa partita, cercando di individuare le chiavi del match.

Le due squadre si sono divise quasi equamente il possesso palla (52.4% per il Liverpool contro il 47.6% del Napoli) e hanno completato più o meno lo stesso numero di passaggi: 438/516 (84.9%) per il Napoli, 484/572 (84.6%) per il Liverpool.

I Reds, però, sono stati mediamente più presenti nella trequarti offensiva del Napoli, visto che hanno completato 119 passaggi nella trequarti avversaria contro i 65 del Napoli. Manè è stato il giocatore che ha completato più passaggi nella trequarti del Napoli (22/25), mentre per gli azzurri il migliore è stato Mertens (12/17).

11 le occasioni create dal Liverpool (4 delle quali da Roberto Firmino, il playmaker offensivo della squadra), contro le 6 create dal Napoli. 13 i tentativi del Liverpool (4 in porta) contro i 10 del Napoli (5 in porta). Il giocatore che ha tentato più conclusioni è stato Dries Mertens: 4 tiri totali, di cui 2 in porta.

62 i palloni recuperati dal Napoli, contro i 57 del Liverpool. 24 i contrasti vinti dai Reds, contro i 13 del Napoli.

Il giocatore che ha completato più passaggi nel match è stato Fabinho, con 62/65 passaggi riusciti, mentre per il Napoli il migliore è stato Fabian Ruiz (61/67 passaggi completati).

Una prestazione coraggiosa del Napoli, che ha sfidato il Liverpool sul suo piano preferito, quello dell’intensità e dell’aggressione, e che è stata premiata nel finale dal rigore procurato da Callejon e dal gol di Llorente, bravo ad approfittare di un’indecisione della difesa inglese.