Le ultime 6 stagioni di Domenico Berardi

Le ultime 6 stagioni di Domenico Berardi

28/02/2019 Off Di StatsCalcio

Anche quest’anno, dopo un inizio promettente, piano piano Domenico Berardi sembra aver smarrito la via del gol, e l’attaccante del Sassuolo è stato protagonista di una stagione al di sotto delle aspettative.

I freddi numeri raccontano di un giocatore che, dalla stagione 2014/15, quella dell’esplosione, non è mai riuscito a ripetersi, almeno a quei livelli.

16 gol in 29 partite alla prima stagione in Serie A (2013-14), 15 gol in 32 partite nella stagione seguente.

Nelle quattro stagioni successive, invece, compresa quella in corso, ha messo insieme 104 presenze e 19 gol: 7 nel 2015/16, 5 nel 2016/17, 4 nel 2017/18 e 3 nella stagione in corso.

Abbiamo analizzato anche la produzione offensiva di Berardi per vedere come sia andata cambiando nel corso degli ultimi anni. Questa l’evoluzione (o l’involuzione, se preferite) del dato relativo agli xGoals (expected goals) di Berardi in questi ultimi anni.

Come si può facilmente notare, negli ultimi 3 anni anche la produzione offensiva di Berardi è andata costantemente in calo.

Ma c’è, forse, un dato ancora più preoccupante: nell’ultima stagione Berardi prende la porta con una precisione del 22,4% (su circa 3.5 tiri di media a partita), mentre nelle scorse tre stagioni questo dato era stato, rispettivamente, del 34,2 (2017/18), 32,3 (2016/17) e 35,4 (2015/16).

Questa, invece, la mappa delle sue conclusioni stagionali con relativi xGoals per ogni tiro.

Insomma, Domenico Berardi, dopo l’exploit della prima stagione, è diventato un calciatore che fa molta fatica a vedere la porta: forse, la stagione 2014/15 è stata fuori dal normale, e dobbiamo abituarci a un calciatore meno abituato ad andare a segno.